Pubblicato il: 16/12/14 | Ricontrollato il:

Google è certamente il miglior motore di ricerca al mondo, è ricco di contenuti, fa ricerche su ogni cosa, trova di tutto, le pagine sono sempre fresche e aggiornate, insomma se il 90% degli utenti lo usa ogni giorno ci sarà un motivo, anzi più di uno.

Però è anche risaputo che Google traccia ogni nostro movimento, per proporci pubblicità mirate e sicuramente anche per altri scopi ancora "ignoti". Sembra anche che Google recentemente abbia modificato un po' i criteri dei risultati delle ricerche che facciamo, promuovendo sempre più sponsor o brand importanti e, dato che siamo tracciati, i risultati reali potrebbero essere sostituiti con quelli mirati e più di "nostro interesse", al posto di siti o articoli magari fatti meglio e migliori.
Il punto è che la ricerca dove essere uguale per tutti o almeno ci dovrebbe essere la possibilità di scegliere tra la ricerca "normale" e quella "mirata".
L'alternativa ben nota è Bing, ma non è sicuramente tra i migliori perchè famosissimo per la scarsa qualità dei risultati e soprattutto è poco apprezzato dagli utenti.

C'è anche da sottolineare che di Google ce n'è uno solo, rimane il migliore in assoluto e non si può di certo abbandonare. Il prezzo da pagare per utilizzare tutte le sue funzioni è quello della scarsa privacy, dato che Google vede tutto, cosa su cui invece gli altri motori di ricerca puntano enormemente. Infatti la maggior parte dei motori di ricerca alternativi che propongo punta sul fatto che la privacy è garantita e che non verranno tracciate nè le ricerche nè i movimenti dell'utente (cosa molto utile se stiamo cercando di navigare anonimi su Internet):

1. DuckDuckGo: questo è il motore di ricerca alternativo a Google migliore di tutti. Ha un bell'impatto visivo (personalizzabile), è ben aggiornato, offre tantissime funzioni (qualcuna meglio di Google), e privacy è la parola d'ordine.
Raggiungendo l'home page si può notare in alto a destra il pulsante con le tre righe per le opzioni, dove è possibile oltre che a cambiare tema avere anche altre informazioni.
Si può effettuare subito una ricerca, che di default ci mostra i risultati internazionali, e le ricerche sono tutte basate sul protocollo HTTPS così da non essere identificate neanche dai siti che visitiamo (anche Google lo permette), ma si possono filtrare per nazione, impostando Italia, sulla destra dei risultati.
Un altro punto forte è che le ricerche non sono influenzate da niente: non vengono influenzate dalle nostre ricerche precedenti, dai nostri gusti negli acquisti, non ci sono censure, inoltre non ci sono le pagine di ricerca divise, che rischiano di nasconderci alcuni contenuti, la pagina è una sola che scorre da sola quando arriviamo alla fine.
Tra le numerose funzioni, quasi tutte legate al crowdsourcing (ovvero che derivano da altri siti) troviamo:
-se stiamo cercando siti ufficiali di marchi importanti, il primo risultato sarà certamente quello giusto, con l'aggiunta di informazioni zero-click derivanti da Wikipedia;
-se cerchiamo un video (cliccando nella sezione Video) potremo vedere il filmato caricato su YouTube senza neanche raggiungere il sito, basta cliccare play e il video inizia;
-quando cerchiamo un cantante o una canzone si attiva la sezione audio, legata a SoundCloud, con la possibilità di ascoltare direttamente il pezzo;
-le pagine già visualizzate vengono contrassegnate con una V sulla sinistra.
DuckDuckGo è un motore di ricerca tutto da scoprire, e oltre all'home normale dispone anche di un homepage lite e di una minimal, e una pratica funzione per cercare anche in altri siti direttamente dal search box principale (per cercare ad esempio su YouTube bisogna scrivere !YouTube nomevideo, ma ce ne sono veramente tantissimi, tutti in questa pagina).


2. StartPage (o IxQuick): al secondo posto c'è questo motore di ricerca dotato anche di un proxy privato. Il punto forte è che nella pagina della ricerca, a fianco alla descrizione di ogni sito, c'è l'opzione di aprire l'indirizzo tramite proxy, così da poter aprire anche i siti censurati oppure per accedere ai siti nascondendo il nostro vero IP.
Anche questo motore di ricerca rispetta la privacy al 100% e offre il protocollo HTTPS.
I contenuti delle ricerche sono abbastanza soddisfacenti, anche perchè sono presi da Google, però il motore di ricerca non è così potente e per le ricerche più sofisticate ci possono essere delle disuguaglianze.
La grafica è molto simile al vecchio Google e non si spinge oltre.

3. Goodsearch: questo motore è basato su Yahoo ma offre i risultati in maniera più ottimizzata e soprattutto ha un layout da classica "search home page". Tra le funzioni diverse dal solito possiamo trovare le "top search" del momento direttamente sulla destra delle ricerche, si possono filtrare le ricerche delle immagini tra quelle di Flickr oppure cercarle in alta qualità (High Quality), mentre se si cercano i video è possibile vedere l'anteprima direttamente posizionandoci sopra con il mouse.
La vera differenza con gli altri è che Goodsearch permette di fare beneficenza semplicemente cercando, perchè parte degli introiti pubblicitari finiscono ad un'associazione di nostra scelta.

Per scegliere l'associazione (anche se è in inglese) bisogna cercarne una cliccando in home su "Find a cause to support" (in alto).

4. Lycos: forse il motore di ricerca con una grafica non proprio ottimale, a causa della pagina principale un po' troppo invasiva, ma i risultati sembrano essere abbastanza buoni, anche se non sempre in italiano.
Per quanto riguarda le ricerche il sito è molto veloce nel caricare i risultati e anche nel mostrarli con uno stile molto minimale, per le immagini e i video non è molto soddisfacente. Se però stiamo cercando qualcosa di molto diverso o qualche sito che non abbiamo ancora visto possiamo benissimo puntare su questo search engine.

5 (extra). Tinooo: questo sito non è un vero e proprio motore di ricerca ma offre alcuni pulsanti per velocizzare le ricerche su più siti. Infatti direttamente dalla pagina iniziale possiamo cercare su Google, su Google Immagini, sulle Pagine Bianche, su IlMeteo, Amazon, YouTube, Wikipedia e molti altri, senza dover cambiar sito.
Un altro simile è Kadaza (un breve post qui) ma a differenza del primo mette a disposizione dei veri e propri link a tantissimi altri siti, oltre ad alcune normali ricerche, tra cui Google.

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -