Pubblicato il: 04/02/15 | Ricontrollato il:

Quando si apre un blog con la piattaforma Blogger, che Google mette a disposizione gratuitamente, una delle cose più fastidiose, se si vuole diffondere facilmente il proprio sito, è l'indirizzo web con dominio blogspot.com (anche se, grazie a questo, il dominio rimane gratuito).
Il problema è che si vuole diventare un blogger più professionale, dopo aver fatto le varie prove da neofita, bisogna sicuramente evitare di avere parole "strane" all'interno del proprio indirizzo così da poter mettere come URL solo il nome del nostro sito.

Questo passaggio si può fare sia da blogspot che da qualsiasi altro sito o piattaforma, ma il punto forte, anzi fortissimo, di Blogger è che Google oltre ad avere un CMS interno che permette di modificare ogni parte del codice HTML, offre gratuitamente anche lo spazio web per inserire le immagini, cosa che con le altre piattaforme bisogna per forza acquistare (hosting).
Riassumendo, quindi, grazie a Blogger al momento della registrazione abbiamo: un dominio gratuito (che termina in blogspot.com), l'hosting gratuito (lo spazio per le immagini), e un CMS con molteplici widget per personalizzare il nostro sito gratuitamente.
A questo punto per renderlo professionale dobbiamo fare solo un piccolo investimento, che può andare dai 10 ai 15 euro all'anno, che comprende soltanto l'acquisto del dominio personalizzato, ovvero l'indirizzo internet che vogliamo, eliminando il termine blogspot.

Una volta acquistato sarà sufficiente accedere alle impostazioni del nostro blog nella sezione dedicata e seguire le indicazioni che ci vengono fornite per settare il dominio come si deve, così da avere l'indirizzo "pulito" che vogliamo, mantenendo tutto il resto gratuito, oltre che a mantenere tutti i post scritti, le immagini inserite, i commenti, le impostazioni HTML e i widget personalizzati.

Vediamo ora tutti i passaggi per trasformare il nostro indirizzo www.nome.blogspot.com in uno in stile www.nome.com (oppure .it, .net, .org, o qualsiasi altro disponibile).
In questa guida vedremo come acquistare il dominio su GoDaddy (consigliato da Google) e come configurarlo per farlo funzionare con Blogger (è possibile comunque acquistare un dominio con qualsiasi altro domain name registrar e configurarlo allo stesso modo):

1. Ricerca e selezione del dominio personalizzato: come primo passo dobbiamo raggiungere il sito di GoDaddy.com (o di qualsiasi altro registrar) e acquistare il dominio personalizzato che vogliamo. Non tutti però sono disponibili, perchè chi lo acquista per primo se lo tiene fino a quando gli scade "l'affitto" e può rinnovarlo tutte le volte che vuole. Quindi anche noi quando acquisteremo il dominio potremo rinnovarlo a vita e tenerlo fino a quando vorremo.
Per effettuare tutte le operazioni più agilmente è meglio registrarsi a GoDaddy all'inizio, così da aver già i dati di accesso pronti e proteggere il nostro dominio sia durante l'acquisto che dopo.
Una volta registrati, quindi, possiamo procedere con la ricerca del dominio per poi acquistarlo; è tutto molto semplice perchè già in homepage è possibile cercare facilmente un dominio, e vedere se è disponibile, scrivendo la parola chiave che desideriamo e premendo su "Cerca dominio".
GoDaddy mostrerà i risultati con i domini disponibili e dovremo selezionare quello che più fa al caso nostro, ecco qualche consiglio per la scelta...

-I domini che terminano con .com (esempio www.nome.com) molto spesso sono in offerta, ovvero se si acquistano per almeno 2 anni insieme (solo la prima volta) il primo anno viene a costare solamente 3 euro (al posto di 12, il prezzo comunque dal secondo anno in poi), ma fanno comunque parte dei domini più utilizzati e professionali;
-Le offerte "aggregate" (solitamente altri tre domini al prezzo di uno, con lo stesso nome ma che finiscono diversamente) sono valide solo per il primo anno, quindi se non ci sono necessari è meglio non selezionarli perchè dopo il primo anno verranno a costare come 3 domini normali (oltre a quello che abbiamo selezionato all'inizio);
-I domini che terminano con .net sono i più ricercati perchè sono quelli dedicati al mondo dell'informatica e delle aziende che operano sul web, di conseguenza fanno parte anche dei più costosi (questione di pochi euro in più all'anno) mentre i .eu sono quelli che costano di meno (anche qui questione di pochi euro in meno all'anno);
-Se si sceglie un dominio .it bisogna stare attenti ai contenuti che si pubblicano perchè si può essere soggetti alla cancellazione di alcune pagine che non rispettano le condizioni italiane. Quindi se si è sicuri di non pubblicare niente di "illegale" è possibile scegliere anche il .it (dedicato particolarmente ai siti rivolti ad un pubblico italiano);
-Quelli con parole chiavi particolari (come shop oppure anche google ad esempio) costano molto di più e possono anche raggiungere cifre inimmaginabili, mentre i domini che terminano con estensione diversa dal solito, come .market, .guru, .me, .company, o tantissimi altri, costano circa il doppio dei domini normali (dai 20 a i 40 euro solitamente, ma non tutti, qualcuno costa addirittura meno).

2. Acquisto del dominio personalizzato: una volta selezionato il dominio o i domini che vogliamo, dobbiamo andare al carrello per concludere l'acquisto. Anche qui è possibile scegliere opzioni aggiuntive che riguardano la protezione dei dati dell'amministratore del sito (non necessaria), l'hosting (assolutamente non necessario nel nostro caso), e le e-mail dedicate al nostro dominio (questa opzione può essere utile a chi deve utilizzare molto frequentemente moltissime email, altrimenti chi non è interessato può benissimo sfruttare l'inoltro gratuito che solitamente è legato al dominio con ben 100 e-mail diverse che potranno puntare ad un indirizzo e-mail che vogliamo).
Nel caso in cui dovrebbe servirci un di questi servizi, in futuro, potremmo comunque acquistarlo in seguito.
Una volta terminato le selezioni proseguiamo, selezioniamo gli anni che vogliamo "affittare" il dominio e controlliamo lo scontrino, poi procediamo ancora.
A questo punto se ci vengono richiesti i dati di iscrizione inseriamoli ed andiamo avanti per procedere con l'acquisto, che può essere effettuato sia con carta di credito/debito/prepagata sia con PayPal o altri.

3. Attesa di 24 ore dopo l'acquisto: ora che abbiamo acquistato il dominio potrebbero passare anche 3 ore per vederlo attivo, mentre il controllo completo lo avremo solamente dopo 12 ore (potrebbe essere richiesta anche una conferma via e-mail).
Per essere sicuri di avere la possibilità di effettuare tutte le modifiche necessarie attendiamo 24 ore.

4. Configurazione dei DNS del dominio: passate le 24 ore dall'acquisto dovremmo riuscire a modificare i DNS del nostro dominio, all'interno del pannello di controllo di GoDaddy (altrimenti attendiamo ancora), ma dobbiamo settarli correttamente, altrimenti non funzioneranno con Blogger.

N.B. Come già scritto ad inizio guida, è possibile configurare allo stesso modo un dominio acquistato con qualsiasi altro domain name registrar (quindi anche non su GoDaddy) a patto che il blog sia su Blogger.

Settarli è molto semplice...

-Bisogna creare 4 record A, con host @ (mettere proprio il simbolo della chiocciola), che puntano a:
216.239.32.21
216.239.34.21
216.239.36.21
216.239.38.21

-Poi bisogna creare anche due record CNAME, il primo con host WWW che punta a ghs.google.com;
il secondo lo dobbiamo prelevare da blogspot perchè è "segreto" per ogni indirizzo. Dobbiamo andare nel pannello del nostro blog su Impostazioni, Di base, Pubblicazione, Indirizzo del blog. Cliccando su modifica potremo modificare l'indirizzo, inseriamo così l'indirizzo che abbiamo acquistato. Comparirà un errore che indicherà di configurare i DNS del dominio con 2 record CNAME, uno lo abbiamo configurato prima, l'altro invece comparirà sotto forma di lettere. Torniamo sul pannello dei DNS su GoDaddy e aggiungiamo il secondo record CNAME, inserendo come host la prima parte di lettere che abbiamo trovato su Blogger, che puntano alla seconda parte di lettere (si riconosce perchè è staccata e ha all'interno googlehosted.com).

Per facilitare la configurazione dei DNS per i blog creati con Blogger è disponibile anche un tool su GoDaddy all'indirizzo http://www.godaddy.com/blog/bloggerdnssetup.aspx che, dopo aver fatto il login, configura automaticamente il dominio di nostro scelta (tranne il secondo CNAME naturalmente).

5. Configuzione del nostro blog con il dominio personalizzato: terminata la configurazione dei DNS, e salvato tutto, possiamo tornare su Blogger e dare finalmente l'OK per modificare l'indirizzo. Attiviamo anche l'opzione "Reindirizza" così se qualche visitatore non scrive il www iniziale (esempio nome.com) verrà reindirizzato comunque all'indirizzo reale (www.nome.com).
Se la modifica risulta ancora impossibile e compare qualche errore è solo questione di aspettare qualche ora, così che la configurazione dei DNS si completi.

Da adesso in poi digitando l'indirizzo del dominio che abbiamo acquistato comparirà il blog che prima avevamo sul dominio blogspot.com, ma questo sistema funziona anche al contrario, quindi tutti i link che abbiamo diffuso o inserito all'interno dei nostri post precedentemente verranno automaticamente reindirizzati al nuovo indirizzo.
Anche su Google tutti i link verranno aggiornati e trasformati nel nuovo dominio, oltre al Google PR che verrà anche questo aggiornato automaticamente.
Ora però per dare più "valore" al nostro blog con indirizzo nuovo sarebbe meglio modificare tutti link che possiamo cambiare, come ad esempio sulle pagine social o nei siti che ci linkano, e iniziare a diffondere quindi il nuovo dominio in tutti i servizi online che utilizziamo, come quelli di ranking e valutazione di siti e blog.

{ 13 commenti... leggi i commenti e rispondi o lasciane uno nuovo }

  1. Grazie!!! Finalmente sono riuscita a fare questa operazione che tentavo di fare da tempo ma senza successo... utilissimo aiuto!!

    RispondiElimina
  2. Ciao ho un problema ... dopo aver impostato il dominio personalizzato le unità link si vedono nei post ma non nella pagina iniziale... questo è il blog http://www.plettrando.com/
    puoi aiutarmi (ps: ho già provato a crearne delle nuove e a inserirle ma il risultato non cambia)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cercherò di aiutarti dandoti qualche suggerimento, ma non potendo far molto ti consiglio comunque di contattare l'assistenza.
      1. Potresti non aver rispettato in qualche modo il regolamento. 2. Qualche codice è errato o è inserito in modo errato. 3. Potresti aver ricevuto una e-mail con le indicazioni per risolvere un grave problema ma quest'ultima non è stata letta e quindi sei stato bloccato. 4. Oppure potrebbe essere solo questione di tempo, se hai fatto il passaggio da poco può darsi che ci voglia qualche giorno.
      Se non ti sembra di essere in nessuno di questi casi, prova ancora a rifare la procedura di inserimento da capo, altrimenti chiedi spiegazioni all'assistenza.
      Spero di averti aiutato, alla prossima ;)

      Elimina
  3. Ciao, sto valutando se acquistare un dominio personalizzato con Blogger, ma volevo chiederti...quali sono i vantaggi in termini di visite? E il numero dei visitatori precedenti si riesce a mantenere o va perso? Perchè mi dispiacerebbe ricominciare tutto da zero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, personalmente posso dirti che non ho perso visitatori, anzi sono nettamente aumentati. L'importante comunque sono sempre i contenuti all'interno del blog, insieme ad un buon posizionamento dei propri post su Google. Per il resto il dominio personalizzato serve solo per poter distribuire e condividere il proprio indirizzo più facilmente, oltre ad essere visto dalle rete come un "sito normale".
      Inoltre tutti i vecchi link che rimandano al dominio Blogspot vengono reindirizzati automaticamente al nuovo indirizzo e anche Google li sostituisce automaticamente anche nel motore di ricerca.
      Non ho mai avuto alcun problema, nemmeno durante il passaggio al dominio personalizzato, quindi posso dire di essermi trovato benissimo e di trovarmi tutt'ora benissimo.
      Spero di aver chiarito ogni tuo dubbio e buona navigazione.

      Elimina
  4. Ciao, complimenti per il tutorial e ti ringrazio per i tuoi preziosi consigli.
    Io ho eseguito tutti i passaggi,spero bene, ma a distanza di 3 giorni se cerco il nuovo indirizzo del mio blog su google mi appare una pagina con scritto"questa dominio è riservato". se invece digito l'indirizzo con blogspot.com mi dice che sto per essere reindirizzato al nuovo dominio..dove chiaramente mi appare la scritta "questo dominio è riservato"
    E' normale oppure ho sbagliato qualcosa?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, quella scritta compare perchè effettivamente quel dominio è riservato, ovvero l'hai comprato tu. Se hai seguito perfettamente tutti i passaggi non temere che tra qualche giorno sicuramente comparirà il tuo sito, e il tuo vecchio blogspot verrà reindirizzato completamente al nuovo dominio.
      Al massimo, se non dovesse funzionare ancora, rifai tutta la procedura da capo e aspetta qualche giorno per far sì che il tutto si memorizzi correttamente, e in genere si sistema tutto (anche se ho visto che il vecchio indirizzo blogspot rimanda perfettamente al nuovo dominio, quindi dovrebbe essere tutto ok). Questo piccolo "problema", o ritardo, fa parte della procedura da subirsi durante il passaggio.
      Spero di averti aiutato, altrimenti non ti resta che contattare l'assistenza dedicata, ma vedrai che tutto si sistema, è tutto normale. Ciao

      Elimina
  5. Ciao. Ottimo tutorial. Ho seguito pari passo le tue indicazioni, sembra tutto bene. Il dominio è già attivo. Solo i commenti li ho persi. E' solo questione di tempo oppure o sbagliato qualcosa?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà solo questione di tempo, io non avevo modificato niente e i commenti sono rimasti. Prova a controllare nelle Impostazioni>Post e commenti e vedi se c'è qualcosa di diverso dal solito ma soprattutto guarda se nei Commenti (sempre nel pannello di Blogger) sono ancora presenti quelli che c'erano prima del passaggio.
      In questo caso devi solo attendere qualche giorno (come in qualsiasi cosa per questo trasferimento) e se vuoi torna a commentare per farci sapere come è andata.
      Grazie a te, ciao.

      Elimina
  6. Grazie per questo articolo. Non ti conoscevo ma mi è stato di aiuto. Buona continuazione.

    RispondiElimina
  7. Ottima guida!
    Grazie a te sono riuscita a spostare il mio blog su un dominio personalizzato in pochi minuti! Grazie mille, non credevo che sarebbe stato così semplice!

    RispondiElimina
  8. Ciao xd grazie per la guida.. Non so come ma ci sono riuscita xd l'unica cosa ho provato a fare il reindirizzamento a www ma da blogspot dice che non c'è più questa opzione per i domini personalizati.. Ho provato anche a inserire (lo avevo letto da un altra parte) un a-record che da nomeblog.com puntava a www.nomeblog.com ma mi dice di inserire un indirizzo url valido.. Eppure è già funzionante.. Hai qualche suggerimento? Grazie mille per la disponibilità

    RispondiElimina
  9. Grazie. Sono riuscita a fare tutti i passaggi. l'unico grosso problema è Adsense: da quando ho acquistato il dominio sono spariti i banner lasciando spazi bianchi. Alla sezione ''Siti'' di Adsense risulta verificato anche il Dominio ma sono passati 8 giorni e nonostante abbia inviato anche una richiesta per capire i tempi utili, non ho ancora avuto risposte e non so cosa pensare .Ogni controllo fatto accerta che sia su Google Blog che su Adsense e anche in rete sia visibile sia promoerisparmio.blogspot.com che www.promoerisparmio.it ( cliccando sul primo si viene reindirizzati subito al nuovo Dominio.
    MA I BANNER SONO ANCORA SPAZI BIANCHI ( nonostante abbia sostituito ben 4 codici con codici nuovi dopo il passaggio)
    Sapresti dirmi i tempi tecnici o consigliarmi cosa fare ? questo silenzio assodante da parte di Adsense è stressante :(
    Grazie

    RispondiElimina

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -