Pubblicato il: 05/08/14 | Ricontrollato il:

Nel mese di febbraio Twitter ha deciso di rinnovare la grafica del social network. Non è cambiato moltissimo, a parte il profilo che ha subito grandi cambiamenti, ed è rimasto più o meno il solito buon vecchio e semplice Twitter. In questa guida vedremo sia come iscriversi che come settare al meglio le impostazioni e il profilo, e soprattutto come utilizzarlo fin da subito come se lo avessimo utilizzato da sempre.

Partiamo dal momento dell'iscrizione, così anche i non iscritti possono inoltrarsi nel mondo Twitter senza problemi. Per prima cosa raggiungiamo l'home di Twitter, ovvero twitter.com e clicchiamo direttamente sul pulsante giallo "Iscriviti a Twitter" e compiliamo i campi procedendo in questo modo:
1. Nome: su Twitter è possibile avere sia un nome identificativo che un nickname, il nome identificativo va scritto in questo box mentre l'username (che servirà agli altri utenti per taggarci) va inserito dopo.
2. Indirizzo email: inseriamo qui un indirizzo email valido.
3. Crea una password: inseriamo una password di almeno 6 caratteri.
4: Scegli il tuo nome utente: qui scriviamo il nickname che vogliamo avere.
Sia il nome che il nickname possono essere cambiati in qualsiasi momento, anche dopo l'iscrizione, ora clicchiamo invece sul pulsantone giallo "Crea il mio account" per completare l'iscrizione.

Adesso che abbiamo un account non ci resta che effettuare il login, se non è già stato fatto automaticamente. Per loggarci è sufficiente tornare sulla home di Twitter e inserire nei box in alto sia il nickname (o email) che la password, fino a cliccare su "Accedi".

Terminato il rapido tour guidato del social network, sistemiamo il nostro profilo, quindi clicchiamo su Account, dalla barra che si trova in alto alla pagina, e iniziamo. A questo punto facciamo un click su "Modifica profilo" (si trova sulla destra) e iniziamo con il cambiare la foto del profilo, infatti cliccandoci sopra possiamo caricare una foto con le proporzioni di 400x400. Se non ne abbiamo una così precisa possiamo sempre caricarne una più piccola o più grande che tramite Twitter potremmo ridimensionare e spostare per farla comparire come meglio crediamo. Cambiamo anche la foto dell'intestazione, con una risoluzione di 1500x500.

Adesso spostiamoci un po' più in basso, sulla sinistra, per modificare la nostra bio, inserire di che città siamo e inserire eventualmente anche il nostro sito web, e da qui è possibile anche modificare il proprio nome. Clicchiamo ora su "Salva modifiche" (sempre sulla destra) così da salvare il tutto.

Mancano solo poche impostazioni, che sono più o meno non obbligatorie, ma con pochi click possiamo personalizzare anche quelle.
Andiamo sul simbolo delle impostazioni, sulla barra, e clicchiamoci sopra, per poi cliccare su "Impostazioni". I vari settaggi sono già a posto, però per personalizzarli al meglio possiamo procedere così, modificando solo 3 cose importanti:
1. Account: da qui possiamo modificare il nostro nickname, l'email, e altre impostazioni personali (dovrebbero essere già a posto).
2. Notifiche via email: impostiamo solo le notifiche che siamo interessati ad avere anche nella casella email.
3. Aspetto: modifichiamo da qui lo sfondo che vogliamo avere sotto i tweet globali.

Ora impariamo finalmente ad usare Twitter per seguire, twittare, rispondere e tenerci aggiornati.
Per facilitarci le cose ci sono tre bottoni in alto sulla barra che hanno tutte le funzioni che ci servono:
1. Scopri: per prima cosa iniziamo a seguire qualcuno. Clicchiamo sul tasto Scopri (con il simbolo del cancelletto) e clicchiamo su "Account popolari". In questa sezione sono presenti molti personaggi famosi, la maggior parte dei quali dispone di un account verificato. Se infatti entriamo sul profilo di questi è possibile vedere in quasi tutti la "v" azzurra del verificato.
Con "Scopri" è possibile anche vedere molte altre cose, che vengono generate in base ai nostri interessi.
2. Home: questa è la postazione principale di Twitter. Da qui possiamo osservare tutti i tweet che scrivono quelli che seguiamo e scriverne nuovi anche noi. Bisogna solamente cliccare sulla sinistra dove dice "Scrivi un nuovo Tweet..." e digitare (un massimo di 140 caratteri) fino a premere Tweet.
3. Notifiche: da qui invece possiamo controllare tutti i nuovi follower (quelli che ci seguono) ma anche se qualcuno ci retwitta un tweet o lo aggiunge ai preferiti, o se semplicemente ci menziona (o tagga) in un tweet (solitamente si menziona una persona per scrivergli "direttamente").

Oltre ai personaggi famosi ci sono naturalmente anche tantissimi altri iscritti, tra cui anche gente che conosciamo. Per prima cosa quindi iniziamo a cercare qualcuno che conosciamo così da fargli sapere che siamo su Twitter pure noi, e quindi farci contro seguire.
Adesso che siamo pronti non ci resta che imparare qualche trucco per twittare così da farci seguire da qualcuno, anche da qualche persona che non conosciamo, e magari seguirla anche noi.
Per twittare, come abbiamo già visto, bisogna solamente cliccare dove c'è scritto "Scrivi un nuovo Tweet..." e digitare una qualsiasi frase. Può essere una frase che ci piace, un nostro pensiero, un fatto di cronaca o un messaggio verso qualcuno, e cliccando sopra l'icona della fotocamera possiamo inserire anche un'immagine.

Ormai chi non conosce gli hashtag? Sono quelle frasi o parole tutte attaccate che permettono di dare un "titolo" al tweet, e sono precedute dal simbolo # (cancelletto). Praticamente sono molto utili per partecipare ad una conversazione. Dato che su Twitter è tutto pubblico, mettendo, solitamente alla fine del tweet, un certo hashtag, quando gli altri cliccheranno sullo stesso hashtag di un iscritto qualsiasi e in un tweet qualsiasi, comparirà anche il nostro. Molti di questi compaiono tra l'altro nelle tendenze, che si trovano sulla barra di sinistra di Twitter, così da darci un'idea su cosa twittare o cosa commentare.
Se invece vogliamo mandare un "messaggio" a qualcuno possiamo molto semplicemente farlo menzionando l'utente, ovvero mettendo il simbolo della @ (chiocciola) e scrivendo il nickname della persona a cui vogliamo destinare il tweet (solitamente all'inizio).

Possiamo anche effettuare ricerche tramite un argomento, così da poter vedere tweet scritti da altre persone e poter magari seguire gente con gli stessi interessi nostri, o anche perchè ci piace quello che scrivono.
Per far capire ad un utente che "ci piace" un tweet che ha fatto possiamo sfruttare tre modalità: premere il pulsante (sotto il tweet) con la freccettina e rispondergli (o dirgli semplicemente qualcosa), oppure fare un retweet, ovvero postare sul nostro profilo la sua frase, cliccando sul pulsante con le due freccettine, oppure ancora inserire il tweet tra i nostri preferiti, cliccando sulla stellina.
Seguire, retwittare, rispondere e così via farà accrescere sicuramente il numero dei nostri follower (seguaci, ovvero quelli che ci seguono) perchè una semplice notifica quasi sempre porta a contraccambiare il "favore" e quindi ad avere sempre più follower.

Tutto quello che facciamo su Twitter compare sul nostro Profilo, perchè su Twitter tutto è pubblico. Quindi il pulsante Account ci aiuterà a vedere che cosa gli altri sanno di noi e a limitare la pubblicazione di nostre informazioni private.
Naturalmente all'inizio ci sembrerà tutto un po' complicato ma dopo qualche giorno risulterà tutto più facile e diventeremo dei maghi di Twitter.

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -