Pubblicato il: 09/06/14 | Ricontrollato il:

Molte volte abbiamo pensato di installare un sistema operativo diverso da quello che abbiamo già installato, ma per paura di cancellare qualcosa che non avremmo dovuto cancellare, oppure per non abbandonare il buon vecchio Windows, abbiamo lasciato perdere tutto.

In questa guida vediamo come è possibile installare più di un sistema operativo, senza cancellare o comprare nulla, solamente utilizzando le partizioni di un hard disk. L'unica inconvenienza è che Windows non permette di installare, come secondo sistema operativo, una versione più vecchia, quindi se abbiamo ad esempio Windows 7 non possiamo installare Windows XP, perchè il primo non verrebbe più visto, ma dobbiamo installare prima XP e poi 7.
Se però invece installiamo una versione di Linux (o più versioni) tutto è possibile.

L'operazione di dividere il disco in partizioni (parti separate) si può fare anche attraverso Windows, ma è meglio utilizzare software più specifici, come ad esempio Partition Magic (che però è a pagamento) oppure Partition Wizard (completamente gratuito e facile da utilizzare).
Per installare Windows XP conviene creare una partizione con almeno 16 GB, mentre per Windows 7 o Windows 8 almeno 25 GB. Per Linux lo spazio richiesto varia per ogni distribuzione disponibile, ma anche qui dovrebbero bastare 16 GB.
Questi sono solo i requisiti minimi, poi possiamo scegliere anche di creare partizioni più grandi e in base alle nostre esigenze, così da avere più spazio disponibile durante l'utilizzo del sistema operativo e delle volte anche più veloce. Durante la formattazione delle partizioni scegliamo NTFS per Windows e EXT3 per Linux.

Una volta completate le operazioni preliminari è possibile installare tanti sistemi operativi quante le partizioni che abbiamo creato, scegliendo ovviamente di installarlo nella partizione adeguata, senza sovrascriverli.
Terminata l'installazione, ad ogni avvio, sarà possibile scegliere con quale sistema operativo accendere il computer, proprio come se ci fossero due computer distinti in uno. Per sistemare alcuni problemi di boot è meglio installare EasyBCD, anche questo gratuito, così da poter anche personalizzare al meglio il boot di avvio.

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -