Pubblicato il: 08/04/13 | Ricontrollato il:

Anonymous ha ufficialmente dichiarato guerra ad Israele. L'obiettivo che il gruppo hacker si è prefissato è quello di "eliminare lo Stato d'Israele da Internet".

Anonymous è già da mesi, da circa novembre, schierato in qualche modo a difesa della Palestina, nel duro confronto sulla striscia di Gaza, ed è appunto da novembre che continua a sferrare attacchi informatici per cancellare Israele dal web.
Gli attacchi sono ricominciati in modo pesante ieri, anche se i primi tentativi di hacking si sono rivelati in parte inefficaci, perchè, per il momento, non hanno dato i risultati che si aspettavano.
L'operazione #OpIsrael prevedeva di mettere offline i 100 siti israeliani più importanti, ma stando a quanto dichiarato da Israele, il colpo è andato a segno ma solo alcuni siti sono stati resi inaccessibili e oltretutto senza causare numerosi danni (qui l'elenco dei siti colpiti).
Il team di Anonymous però non ha atteso molto per definire che questo era solo l'inizio e che l'operazione #OpIsrael è solo agli inizi, la guerra proseguirà.

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -