Pubblicato il: 25/03/12 | Ricontrollato il:


Il processo a Kim Schmitz ha recentemente riscontrato un grandissimo colpo di scena. Il tribunale della Nuova Zelanda ha dichiarato nulla la confisca dei beni subita dal fondatore di MegaUpload.

La procedura che ha portato alla confisca è stata effettuata in maniera troppo prematura, impedendo a Schmitz di difendersi in maniera adeguata. I beni sequestrati superano la cifra dei 200 milioni di dollari, tra cui macchine di lusso e vari conti in banca.
I possessori dei file legali, ovvero quelli che non condividevano file che non erano di loro proprietà, potranno forse riabbracciare presto tutti i file che avevano condiviso, e, in questo caso, anche Megaupload e Megavideo potrebbero riaprire. Per i prossimi dettagli dobbiamo aspettare che il processo venga chiuso definitivamente, così da sapere tutte le informazioni necessarie.
Intanto sembra che Anonymous sia riuscito ad aprire dei nuovi server in Olanda, chiamando il sito Meegaupload.net.

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -