Pubblicato il: 04/08/09 | Ricontrollato il:



1) Entrare nel BIOS ed accertarsi che sia possibile effettuare il boot da drive USB (se la scheda madre è abbastanza recente dovrebbe essere possibile).

2) Accedere a Windows XP e controllare, attraverso il menu “Strumenti > Opzioni cartella”, che sia abilitata la visualizzazione dei file e delle cartelle nascoste;

3) Inserire un penna USB nel computer e formattarla;

4) Recarsi nella partizione dov’è installato il sistema operativo (solitamente C:), tagliare i file boot.ini (che il file grazie al quale la macchina comprende l’ubicazione del sistema), NTLDR (ossia l’NT loader che fa partire il sistema operativo) ed ntdetect.com (che rileva l’hardware di base per far partire il sistema), ed incollarli nella penna USB;

5) Riavviare il computer (con la penna USB inserita);

6) Recarsi nel BIOS ed impostare il boot da drive USB.
Da questo punto in poi, come preannunciato, sarà necessario avere la penna USB contenente i file di sistema collegata al computer per avviare correttamente il sistema operativo.

Se non funziona
Se le cose non dovessero funzionare nel migliore dei modi, o nel caso in cui fosse stato saltato o mal eseguito qualche passaggio della guida descritta o si rilevasse qualche problema nell’accedere al sistema, tutto quello che occorre fare è inserire il CD d’installazione di Windows XP nel PC ed effettuare il boot da quest’ultimo, accedere alla console di ripristino, dare il comando bootcfg /rebuild e seguire la procedura guidata.

Fonte: risorsegeek.altervista.org

Lascia un Commento

Iscriviti al Feed

Ricerca Geek

Ultimi Articoli

Ultime Guide

- © Copyright Portale Geek 2008- © - Template Metrominimalist - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -

- Policy Privacy -